Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci
News

News

News ed eventi Adveco e relativi al settore ferramenta

News

25.10.2021 Azienda

Come costruire una casetta in legno fai da te


Una casetta in legno in giardino è un ottimo luogo dove vivere momenti di relax, dove custodire gli attrezzi o l’arredamento da giardino oppure dove allestire un piccolo studio, una sala giochi o un laboratorio. Sono strutture disponibili in diverse dimensioni e stili e possono decorare il giardino con originalità e funzionalità. In commercio se ne possono trovare molte prefabbricate, modelli comodi e facili da montare, ma è anche possibile assemblarne una con le proprie mani, utilizzando assi di legno e la ferramenta di prima qualità di Adveco. Ecco una piccola guida su come costruire una casetta in legno fai da te.

 

Costruire una casetta in legno per il tuo giardino

Per chi ama il fai da te, acquistare una casetta in legno prefabbricata sicuramente non è una strada da prendere in considerazione. Vediamo quindi come costruire una casetta in legno dal modello base, personalizzabile a piacere.

La prima cosa da stabilire è dove vogliamo far sorgere la nostra casetta in legno. Il giardino è sicuramente il luogo ideale e per ereggere nuova costruzione è consigliato preparare un basamento in cemento, di misura poco più grande del perimetro della casetta. In alternativa, è possibile optare per un pavimento di piastrelle, mattoni o di un materiale sintetico.

Prima di prendere in mano gli attrezzi, è bene stendere il progetto su un foglio per avere una traccia della casetta che si vuole andare a costruire. Dopodiché, si può passare al vero e proprio assemblaggio e avrete bisogno di legno, viti e chiodi Adveco e attrezzi per il montaggio.

I passaggi fondamentali per costruire una casetta in legno sono due:

·      La struttura portante. La nostra casetta prevede l’assemblaggio di 7 strutture portanti: una per il pavimento, quattro per le pareti, due per il tetto. Ogni struttura richiede la realizzazione di un telaio, costruito con travetti di pino. Il primo telaio da assemblare è quello del pavimento, posizionando quattro travetti a forma di quadrilatero e fissando le giunzioni con due viti autofilettanti per parte. Rinforziamo ogni angolo interno avvitando delle piastre angolari della stessa larghezza del travetto. Per rendere il tutto ancora più robusto aggiungiamo un travetto centrale, inserendolo parallelamente al lato più corto. Ultimato questo lavoro, inchiodiamo sopra il telaio la copertura che sarà il pavimento vero e proprio (un pannello unico oppure delle tavole d’abete).
Proseguiamo poi con l’assemblaggio delle strutture portanti delle pareti e le falde del tenno che vanno rigorosamente preparate a terra. Per queste due strutture è consigliato l’utilizzo di perline, che si incastrano l’una con l’altra, oppure di pannelli OSB di tipo 3, tagliati della misura giusta, resistenti ai carichi e all’umidita. Sia le perline che i pannelli OSB vanno fissati a dei montanti utilizzando chiodi da esterno. Sulla parete anteriore sarà predisposto un telaio, formato da due travetti paralleli verticali sormontati da uno orizzontale, dove verrà alloggiata la porta.

·      L’assemblaggio finale. Issiamo i telai precedentemente costruiti, facendo combaciare i lati delle pareti secondo la forma della casetta e fermandoli temporaneamente con viti autofilettanti. Per fissare tutte le parti della struttura correttamente, pratichiamo tre fori di 10 mm passanti tra i travetti adiacenti: uno al centro e due in corrispondenza delle estremità. È bene cominciare a forare con una punta piccola per evitare di rompere il legno. Dopodiché, bisognerà infilare dei bulloni dello stesso diametro, che vadano da una parte all’altra dei travetti, munendoli di una rondella su entrambi i lati e stringendone i dadi. Una volta finito è possibile rimuovere o mantenere le viti autofilettanti avvitate in precedenza.
Sulla parete anteriore e posteriore andranno fissati, con le viti adeguate, due pannelli a forma di triangolo isoscele, con il lato dispari della stessa misura della parte superiore e gli altri due come appoggio per i due spioventi del tetto. Una volta fissate anche le falde, possiamo impermeabilizzare il tetto con un telo bitumato, mentre per il legno esterno della casetta è possibile utilizzare un impregnante per esterno, disponibile sia trasparente che colorato.

La costruzione di una casetta in legno con questo disegno standard può essere personalizzata con modifiche più elaborate, ad esempio inserendo un’apertura di una porta finestrata, allestendo un piccolo portico appena fuori dall’ingresso della casetta, oppure progettando un giardino pensile sopra al tetto piatto. Importante per la buona riuscita della vostra casetta è l’utilizzo di materiali di prima qualità, sia per quanto riguarda il legno che per la ferramenta per l’assemblaggio.

Per costruire la tua casetta in legno, scegli la ferramenta di Adveco, prodotta con materiali di prima qualità per garantire la massima efficienza e resistenza. Contattaci per ricevere tutte le informazioni sui nostri prodotti.



Archivio news Come costruire una casetta in legno fai da te
Precedenti
Successive